fbpx

La prudenza è l’intelligenza del coraggio

(D. Pennac)

Penso che anche tu, come è capitato a me quando ho letto questa frase in un libro di Pennac la prima volta, hai avuto bisogno di qualche istante per comprenderne il significato; e questa necessità di fermarsi un attimo a pensare è stato il primo motivo che me l’ha fatta amare.

 

L’ho scelta perché racconta molte cose del mio modo di intendere il mio lavoro.

 

Spesso riceviamo pressioni per accorciare i tempi di terapia dai nostri clienti che vogliono raggiungere il loro obiettivo prima possibile, o dai nostri concorrenti che promettono tutto subito. Altre volte rischiamo di farci ammaliare da nuove procedure che annunciano risultati migliori ma che non hanno ancora alle spalle abbastanza storia.

 

Talvolta anche le piccole decisioni quotidiane possono metterti davanti a bivi nei quali sei portato a scegliere la strada più veloce.

 

Essere prudenti significa non esporre i nostri pazienti, e quindi noi stessi, a rischi più alti per accorciare i tempi o per diminuire l’impatto temporaneo di alcune terapie.

 

Il coraggio è intelligente quando non ha paura di vestirsi con gli abiti della prudenza e decide di privilegiare la sicurezza senza paura di essere scambiato per codardo.

Vuoi chiedere un consiglio

sulla tua salute dentale?