fbpx
 

Analisi spettrofotometrica del colore

Estetica del sorriso e del viso

Analisi spettrofotometrica del colore

Cos’è l’analisi spettrofotometrica del colore ? Come procede il dentista per scegliere il colore perfetto per i tuoi denti ?

 

Sicuramente lo   hai notato  avvicinare un campione in resina o in ceramica al dente da restaurare e pronunciare una sigla (p.es. A3, oppure B2).

 

Il risultato era abbastanza empirico e influenzato da molti fattori, non ultima la luce della stanza.

 

Per la scelta del colore noi usiamo l’analisi spettrofotometrica. Disponiamo di uno spettrofotometro, un macchinario che permette una rilevazione oggettiva del colore.

 

Quali vantaggi ?

 

 

Così non solo abbiamo molte meno probabilità di commettere errori ma  anche la possibilità di misurare i risultati ottenuti dalle procedure di sbiancamento.

 

Lo spettrofotometro può essere applicato su zone diverse del dente. Fornisce così una mappa del colore dei.

 

Infatti ogni dente si caratterizza per gradazioni diverse del colore a seconda della zona anatomica.

 

E’ in genere più scuro nella parte vicino alla gengiva, tende ad essere più chiaro e più traslucente vicino al margine.

 

La scelta del colore, quindi, è un processo più complesso di quanto si possa pensare.

 

Lo spettrofotometro ci aiuta a disegnare una mappa che divide la superficie del dente in zone con predominanza di un colore ed altre con prevalenza di un altro colore.

 

Quando ci serve ?

 

Usiamo lo spettrofotometro ogni volta che dobbiamo scegliere il colore di un materiale da restauro.

 

Per esempio quando eseguiamo una ricostruzione dopo l’asportazione di una carie scegliamo la resina composita del colore più adatto.

 

Quando eseguiamo un dispositivo protesico, per esempio una corona in ceramica , mappiamo un dente naturale adiacente a quello da sostituire per scegliere il colore più simile.

 

Facciamo sempre una rilevazione che precede lo sbiancamento dentale e un’altra dopo, così da poter avere un riscontro oggettivo del risultato ottenuto.

 

Lo spettrofotometro può misurare con precisione le performance dei sistemi di sbiancamento e fare periodicamente il check-up del colore per programmare con precisione il timing dei successivi interventi.

 

Per scoprire di più su di noi visita la nostra pagina facebook

Vuoi chiedere un consiglio

sulla tua salute dentale?