fbpx
 

Ortodonzia invisibile

Ortodonzia

Ortodonzia invisibile

L’ortodonzia invisibile, in odontoiatria, è una tecnica usata per riallineare i denti in modo che nessuno dall’esterno possa accorgersi dei dispositivi indossati.

 

E se dall’analisi estetica del caso nascesse l’esigenza di muovere dei denti per raggiungere l’obiettivo?

 

Con l’utilizzo di mascherine trasparenti dette allineatori, l’ortodonzia ha subito una rivoluzione copernicana.

 

Sono praticamente invisibili e si indossano in tutto l’arco delle 24 ore, ad eccezione del momento dei pasti.

 

La procedura parte da una valutazione detta studio del caso che prevede la visita ortodontica, esami radiografici (in genere ortopanoramica e telecranio, entrambe eseguibili nel nostro studio), foto e impronte.

 

La nostra ortodontista esegue una serie di rilievi sul materiale raccolto, compreso uno studio cefalometrico sulla rx telecranio.

 

Formula una diagnosi e propone un piano di trattamento.

 

Qualora sia possibile e gradito al paziente, scegliamo il trattamento attraverso gli allineatori trasparenti.

 

Prendiamo le impronte, anche in questo caso con uno scanner ottico.

 

Quindi eseguiamo una simulazione dei movimenti dentali opportuni attraverso un software. Il paziente potrà vedere su video il risultato della progettazione.

 

Se tutto convince l’interessato e l’ortodontista facciamo costruire una serie di mascherine trasparenti (da qualche unità a due-tre decine).

 

Ciascuna coppia di mascherine, superiore ed inferiore, guida i denti nei movimenti previsti per circa 10 giorni  e poi  viene sostituita con la successiva,  fino all’ottenimento del risultato che avevamo previsualizzato nella progettazione dell’ortodontista.

 

L’ortodonzia invisibile ha dato a tutti gli adulti una nuova opportunità di migliorare il proprio sorriso senza alterare l’estetica nel corso della cura.

 

Per scoprire di più su di noi visita la nostra pagina facebook

Vuoi chiedere un consiglio

sulla tua salute dentale?