fbpx
 

Implantologia guidata

Parodontologia e implantologia

Implantologia guidata

Cosa immagini che si possa intendere con “implantologia guidata”?

 

L’implantologia guidata o computer assistita è un metodo che consente di inserire degli impianti dentali dopo aver pianificato il caso clinico in modo semplice con l’ausilio di un computer e di un software apposito.

Generalmente utilizziamo l’implantologia guidata nei casi più complessi.

 

Uno dei fattori che contribuiscono al successo della terapia implantare è il corretto posizionamento tridimensionale degli impianti all’interno dell’osso.

 

Quali strumenti ci offre la tecnologia per “guidare” la mano dell’operatore durante la chirurgia?

 

La posizione degli impianti dipende principalmente da due fattori:

  • disponibilità del volume osseo, quindi quantità di osso presente.
  • posizione del o dei denti che gli impianti devono sostenere.

 

Innanzitutto costruiamo in cera una simulazione della nuova dentatura.

 

Da questa otteniamo una mascherina che il paziente indossa mentre facciamo la lastra tridimensionale ( dentascan oppure cone bean ).

 

Nella mascherina sostituiamo la cera  con materiale radiopaco, quindi visibile nella lastra.

 

Riusciamo così a sapere esattamente dove sarebbe ideale inserire gli impianti perchè vediamo la posizione dei futuri denti.

 

Possiamo quindi scegliere le porzioni di osso che ci interessano e misurarle con precisione.

 

Dopo aver scelto lunghezza e diametro degli impianti, li posizioniamo virtualmente nell’osso con un software di simulazione.

 

Li disponiamo nei tre piani dello spazio e scegliamo la loro inclinazione.

 

Usando questa progettazione, costruiamo una mascherina chirurgica che useremo durante il reale posizionamento degli impianti nell’osso.

 

Questa mascherina contiene fori costruiti in modo da guidare la posizione degli strumenti che prepareranno i fori dove inseriremo gli impianti.

 

La mascherina chirurgica quindi ci permette di replicare la posizione degli impianti rispetto al modo in cui li abbiamo sistemati nella simulazione virtuale che abbiamo eseguito con il software nella lastra tridimensionale.

 

Possiamo inoltre, sfruttando la stessa metodica, costruire una protesi provvisoria che si avviterà sugli impianti ancora prima di averli inseriti.

 

Per scoprire di più su di noi visita la nostra pagina facebook

Vuoi chiedere un consiglio

sulla tua salute dentale?